pexels-lukas-574077

Guida all’utilizzo e comandi di GitHub CLI e Git

Git è un sistema di controllo versione che consente agli sviluppatori di tenere traccia delle modifiche apportate al codice sorgente di un progetto e collaborare facilmente con altri membri del team. GitHub è una piattaforma online che offre hosting per progetti Git e funziona in modo simile a un sistema di controllo versione distribuito.

GitHub CLI è un’interfaccia da riga di comando per interagire con GitHub. Con questo strumento puoi eseguire operazioni comuni, come creare e gestire pull request, senza dover passare alla interfaccia web di GitHub.

Per utilizzare GitHub CLI, la prima cosa da fare è installare l’applicazione sul tuo sistema. Su un sistema operativo Windows puoi scaricare l’installer dal sito web di GitHub e seguire le istruzioni per completare l’installazione. Su un sistema operativo basato su UNIX, puoi utilizzare il gestore di pacchetti per installare GitHub CLI. Per esempio, su Ubuntu, puoi utilizzare il seguente comando per installare GitHub CLI:

apt install gh

Una volta installato, puoi utilizzare il comando gh per accedere alle funzionalità di GitHub CLI. Per esempio, per creare un nuovo repository su GitHub, puoi utilizzare il comando gh repo create:

gh repo create my-new-repo

Per utilizzare Github cli in combinazione con git, è necessario prima di tutto connettersi al proprio account GitHub tramite:

gh auth login

Per creare una nuova repository in locale si può utilizzare il comando:

git init

Per aggiungere i files al nuovo repository creato:

git add .

Per effettuare il commit dei cambiamenti:

git commit -m "initial commit"

Per creare una repository remota su GitHub:

gh repo create

e poi si può collegare il proprio repository locale con quello remoto tramite:

git remote add origin git@github.com:<USERNAME>/<REPO>.git

e infine pushare i cambiamenti:

git push -u origin master

Questi sono solo alcuni esempi di comandi per interagire con GitHub tramite la riga di comando. Ci sono molte altre operazioni che puoi eseguire con GitHub CLI, come la creazione e la gestione di pull request, la gestione dei problemi e la visualizzazione delle attività recenti. Per ulteriori informazioni sull’utilizzo di GitHub CLI, puoi consultare la documentazione ufficiale sul sito web di GitHub.

Oltre ad utilizzare GitHub CLI, ci sono anche altri modi per interagire con GitHub tramite la riga di comando. Ad esempio, puoi utilizzare il comando git per eseguire operazioni di base come il commit, il push e il pull, o utilizzare curl o wget per eseguire richieste HTTP all’API di GitHub.

Per utilizzare Git in locale è possibile utilizzare una interfaccia grafica come SourceTree, Gitkraken oppure git-gui.

Ecco alcuni comandi di base di git:

  • git status: visualizza lo stato attuale del repository, mostrando quale branch si sta utilizzando e quali file sono stati modificati o aggiunti
  • git log: mostra un elenco dei commit effettuati nel repository
  • git diff: mostra le differenze tra i file nel repository e i file modificati
  • git add <file>: prepara un file per essere incluso nel prossimo commit
  • git commit -m "messaggio di commit": crea un nuovo commit con i file selezionati e il messaggio di commit specificato
  • git pull: scarica i cambiamenti dal repository remoto e li applica al repository locale
  • git push: invia i cambiamenti dal repository locale al repository remoto

Usare Git e GitHub insieme ti consente di tenere traccia dei cambiamenti nel tuo codice, collaborare facilmente con altri membri del team e mantenere una storia completa delle modifiche. Con GitHub CLI oltre alla gestione classica di git, è possibile anche creare pull request, issue e molte altre funzionalità senza passare dalla interfaccia web.

E’ importante notare che per utilizzare al meglio git e GitHub è necessario una buona conoscenza dei comandi di base di Git, una pratica costante e la lettura della documentazione ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *